Sarebbe l’ora del tè, ma io mi prendo il caffè.


Il mio corpo è più intelligente di me.

Io proprio non c’avevo pensato a fingermi malata.

Chessò, no papà una delle mie tonsille sta per esplodere, sarebbe stato facile, e alquanto credibile visto che vado in giro con in gola una bomba ad orologeria.

E’ che volevo vedere nonnina, e volevo assistere alle litigate su come si taglia il pane tra il babbo e mio zio.

Invece no.

Ho la febbra.

E quindi uffa però.

Cioè evviva perché ho dormito fino alle 13.

Ma uffa comunque.

Non ci volevo stare tutto il giorno in casa, nonostante piova.

Che odio.

In compenso ho iniziato Downton Abbey.

Mi sto preparando psicologicamente all’estate, capite?

Ieri sera non avrei dovuto fare tardi, davvero.

Solo che siamo capitati in un pub qui vicino, che non prendiamo mai in considerazione.

Appena entrati, abbiamo capito il perché.

C’era un tipo pelato che cantava, e due, forse tre feste di compleanno.

Non si capiva.

So solo che il genio della lampada in questione ha sbagliato a fare gli auguri al boro quattordicenne, del tipo Tanti auguri Massimiliano! Ehi no guarda si chiama Marco.

Secondo me non l’hanno pagato.

A una certa si sono anche messi a ballare.

C’era il bimbo più bello del mondo che era davvero troppo goffo, ma dovevate vedere come se la ballava.

E non solo, quando era una di quelle canzoni tristissime che proprio non ce la fai a ballarle, si metteva ai piedi del palco, e faceva finta di suonare il pianoforte.

No ok, l’avrei rapito volentieri.

Solo che era il figlio di Kurt Cobain.

Un Kurt un po’ ambiguo, a dirla tutta.

Ballava in una maniera oscena, oscillando i suoi capelli lunghi.

Il tutto circondato da quattordicenni.

Finché non sono subentrati i lenti.

Lì ha direttamente violentato un altro papà di chissà quale boro.

 

Io ora non so bene la vostra collocazione geografica, ma qualcuno di voi ha sentito il terremoto di stanotte?

State tutti bene?

No perché io alle 8 mi sono alzata, e mentre misuravo la febbra l’ho sentito, e poi ho controllato se le persone di su che conoscevo stessero bene.

La cosa che mi meraviglia è che su Facebook non ho visto link strappalacrime.

Ah no scusa, ieri c’era la Champions, giusto.

 

Byez, la Nana.

Annunci

3 commenti

  1. Ieri era la serata in cui tutti abbiam fatto tardi. FiQo.

    E comunque io non li sento mai i terremoti. Che cazzo.
    Tutti tranne me li sentono.
    Ma che ma vaffanculo, oh.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...