Sòsso..ddisfazioni.


Siamo nel 2012.

La realtà informatica si è evoluta.

Per buttar giù un cliché, prima coi telefonini ci si telefonava, mentre adesso ci si sa far tutto, tranne telefonarci.

Ed io, nel 2012, ancora non avevo un pc portatile.

Perché il fisso era lì.

Ne ho avuti due in tutta la mia vita.

Uno dalla quinta elementare alla terza media, quando cambiai, ed è tuttora nella mia stanza, un po’ morente.

Roba che ci mette anni solo per accendersi.

E poi basta, perché altro non riesce a fare, insomma.

Fortuna vuole che mio padre vuole essere uno young, e allora no dai me lo faccio il pc che mi voglio imparare così quando sarò un vecchio decrepito almeno non rompo il cazzo  a te e mi metto a giocare a The Sims al pc.

E si fece un signor computer, però fisso anch’esso.

Poi tre, quattro giorni fa, arriva in casa con questo portatile dicendo che un suo amico lo vende a 100€ e se volevo prenderlo.

Ok, prendiamolo, prima però magari proviamolo no?

E vai con la samba e la rumba perché non si connetteva, né col wireless né con il cavo.

Ho mandato segnali di fumo al mio amico che fa informatica, ma sfortuna ha voluto che fosse occupato in questi giorni.

Non mi sono arresa.

Sapevo che, sottosotto, non fosse una cosa così complicata!

E insomma niente, vi risparmio le imprecazioni e la frustrazione di provare una cosa che ommioddioorafunziona e poi no, ti sbagliavi, ti stava solo prendendo per il culo.

Però ce l’ho fatta.

Ho avuto l’intuizione più stupida del mondo, che si è rivelata giusta.

E quindi adesso funzionano sia il cavo che il wireless, e proprio ora, in questo preciso istante, sto provando l’ebrezza di scrivere un post seduta SUL LETTO.

La comodità.

Ma quanto può esser bello?

Cheppoi io adoro le tastiere dei portatili, perché hanno questi tasti così piacevoli al tatto..

L’unica fobia è quella di diventare sterile perché tengo il pc sulle gambe, ma vabbè.

Ho 3 coperte ed un cuscino.

Insomma!

Mò mi metto a vedere un film a buffo mentre mangio i biscotti più buoni del mondo, i Gran Cereale al cioccolato.

Mi sparo un bel film tristetriste, che oggi è stata particolarmente una giornatina maVVone, come direbbe la De Filippi.

Minchia, sto messa male.

Fuggo.

Il mio letto è comodissimo.

Byez, la Nana.

Annunci

5 commenti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...