Diario

Dobro došli u Hrvatsku!


Ah, dite che ho scritto?

Ma è facile dai!

BENVENUTI IN CROAZIA!

Essì, finalmente sono andata anch’io in vacanza, e grazie ad una splendida connessione wireless posso rimanere collegata con il resto del mondo MAMMAMIACHEFIGOEH.

Invece un po’ sta cosa mi fa rodere il culo, perché magari avrei potuto farne a meno.

Vabbè!

Rimarrò fino al 31, quindi probabilmente sarò più latitante di quanto non sia stata in questi giorni, o forse no che magari negli attimi in cui uno dei cinque abitanti di questa casa occupa il bagno, riesco a scrivere due stronzate qui.

Diciamo che stamattina il viaggio è iniziato un po’ così!

A parte che ho discusso subito con un tipo sul treno per un posto.

“No scusa, vedevo che non ti sedevi e ho messo la borsa perché sto andando a prendere un’amica fuori, sai..devo farmi un’ora e mezza di treno, però se ti devi mettere te puoi toglierla!”, e lui “Eh ma non si fa eh ma che vuol dire eh ma non si fa eh ma anch’io devo farmi un’ora e mezza”.

Alla fine s’è messo a sedere ed è sceso pure prima ‘sto stronzo.

Arrivati in aeroporto ci siam presi una bella multa, circa 23€ per uno, per una storia coi biglietti da pazzi che vabbè.

In compenso il viaggio è stato tranquillo, le mie orecchie non sono morte per la pressione, il panda non ha sanguinato dal naso e la mia lacca non è esplosa, evitando così un incendio nella stiva.

La casa è carina, il letto comodo, Spalato sembra una bella città, anche se oggi piove e quindi così grigia ha un effetto un po’ troppo triste.

Ho mangiato due cosi buonissimi che però non so come si chiamano.

E sinceramente non so neanche che diamine ci fosse dentro.

Però erano buoni, non avevo pranzato e andavano bene.

Abbiamo pranzato alle 18 con la pasta al pesto, quindi insomma.

 

Ah comunque la tinta prima di partire me la sono fatta e mi sono capitate due cose, una situazione buffa e l’altra inquietante che dici machitelhafattofa.

All’aeroporto al controllo passaporti, il tipo mi guarda, sorride e mi fa..

Nana, ma sti capelli come ce li hai? Rossi o blu??

Io ero già scoppiata a ridere quando mi fa beate te che puoi tingerli..Io al massimo mi posso fare le sopracciglia!

Penso che fosse l’unico pelato sulla faccia della terra a starmi simpatico.

Invece sul bus sale un uomo che non stava troppo bene, cioè nel senso era evidente ecco, e scoppia a ridermi in faccia, di gusto.

Poi però se n’è andato e ha continuato a ridere di gusto per tante altre cose, tipo quando s’è messo il cappello rosa di una tipa in testa.

Diciamo che questo m’ha rincuorato ma neanche troppo eh.

Un po’ lo ammetto che ho fatto una stronzata a farli, ma mi piacevano così tanto e poi bisogna provare.

Ve li faccio vedere?

Massì.

Sembrano verdi.

Ma non è che proprio lo sono.

Vabbè son strani.

Basta, cado in catalessi.

Sonno.

Riposo.

Ciao.

 

Byez, la Nana.

Annunci

27 thoughts on “Dobro došli u Hrvatsku!

      1. Riposati tantissimo, vai girando tantissimo scatta foto tantissimo… questo commento ha senso in italiano tantissimo… babbeh lasciamo stare D:

        Mi piace

      1. Oddio sìììì! ahahahah
        Tutta tua u__u
        Attenta che se mi fai arrabbiare ti dò la scossa! ahahaha
        Mi devo assolutamente comprare le sue cornette!
        Ora mi metto a cercarle su eBay xD

        Mi piace

  1. a me piacciono i tuoi capelli, anche a me manca potermeli tingere di colori improbabili ma a lavoro mi guarderebbero storto e mi farebbero storie i superiori ffff

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...