Io & Te.


Ho gli occhi che mi bruciano; gli e-book mi sono stati sempre un po’ sulle palle.

Stasera però m’era preso il pallino, complice l’intervista a Bertolucci di Fazio.

Non molto tempo fa, e sinceramente non ricordo neanche dove (se è di te che parlo, oh tu che leggi, fammelo presente che ti linkerò volentieri), ho letto un post-recensione sul libro di Ammaniti, Io & Te.

E’ che io con questo libro avevo come una sfida in atto.

Il campo di battaglia era sempre lo stesso: la libreria di Fnac al centro commerciale.

Ho già parlato della mia ossessione per quella libreria.

E’ come se mi sentissi a casa, so che se avessi cibo ed acqua (un bagno c’è già), potrei tranquillamente viverci vita natural durante.

Ma, non divaghiamo.

Insomma, ‘sto benedetto libro me lo piazzano sempre lì.

Gira che ti rigira, me lo ritrovo davanti agli occhi.

Lo prendo con fare un po’ antipatico, in ricordo di Ti prendo e ti porto via e dell’amarezza che mi lasciò in bocca, e leggo la trama dietro; inutile dire che la potrei recitare a memoria.

Poi guardo il prezzo, e tra me e me penso che spendere 9€ per quel coso non mi va, non mi sembra giusto.

Che in fondo ci sono i libri di Murakami che m’aspettano, ed io sarà più di un anno che li tradisco senza pudore.

E questa storia andrà avanti da..boh? Due annetti?

Stasera però non lo so cosa m’è scattato.

Forse sentire elogiare questo film ovunque, m’ha incuriosita, e volevo capire se tutta questa suspence per l’uscita sia dovuta davvero al film, o semplicemente al fatto che il regista sia Bertolucci.

Cinquantadue pagine di .pdf, si poteva fare in fondo, no?

Che dirvi?

Credo di trovarmi molto d’accordo con l’autore di quel post di cui non ricordo l’identità, è un libro scritto tanto per.

C’erano delle buone basi, i personaggi se approfonditi forse avrebbero fatto presa sul lettore.

Ma rimane tutto lì.

Lo si legge senza emozione, neanche stessi leggendo il dietro dello shampoo mentre sei in bagno.

E’ come se ti dicesse è andata così, non c’è altro. Non vederci altro.

E infatti non ti preoccupare caro Ammaniti, non ci vedo proprio niente, se non un po’ di bei soldoni tra le tue mani.

Il 25 ottobre comunque esce il film, e ho già spronato L. per andarlo a vedere.

Magari che ne sai, non ci si è attenuti troppo al libro.

Non ci resta che aspettare.

 

Byez, la Nana.

Annunci

13 commenti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...