Finalmente sono riuscita a trovare un tema decente che mi desse la possibilità di mettere uno sfondo come dico io.

Ora, lo so che questo sfondo è troppo scuro, e la colonna di sinistra poco si legge maaa..Ho provato a schiarirlo un pochino e veniva brutto, e allora me lo tengo così.

Oh.

Eppoi lo sfondo lo feci io *-*

Ed è molto psichedelico, mi piace assai, alla faccia della modestia.

BRAVA ME!

 

Ma finiamola con ‘ste cavolate.

 

Ultimamente non ho avuto granché voglia di scrivere, o meglio, non ho avuto voglia di metter mano qui, non perché non avessi nulla da raccontare, ma perché alla fine ho pensato che era meglio se me stavo zitta.

Ho mangiato come una porca, però, ed ho pianto un sacco Venerdì in macchina da sola con il rap più cattivo a tutto volume, quello che mi avevi fatto conoscere tu e che ancora mi ci uccido che alla fine mi piace pure se fa male.

Decisamente non credo d’esser stata un bello spettacolo per quelli in fila al semaforo rosso accanto a me, anche se da fuori doveva essere un po’ divertente.

Vedere una che canta a squarciagola e gesticola manco fosse 2Pac de noantri, con la faccia rossa, gli occhi lacrimanti e il naso gocciolante..Insomma!

Du risate sarebbero scappate a tutti :D

Ma perché scrivo ‘ste cose?

Dove l’ho messa la dignità?

Dove?!

 

Oggi mi sono sentita un sacco vecchia.

Ero in macchina con L., e dopo essere andata a votare, ovviamente facendo figure di merda quali entrare e non vedere né salutare una mia ex compagna di scuola che stava lì in quanto scrutinatrice, incollarmi la tendina di uno e andarmene lasciando la scheda elettorale al seggio, che insomma dai, due cose avevo portato là, che me potevo dimenticà?

Dicevo, ero in macchina con L., e non sapendo cosa fare ci diciamo massì dai, chiamiamo Tizio, passiamo a fargli un saluto al volo!.

Il saluto al volo s’è trasformato in due ore di chiacchiere tra caffè e cannoli siciliani, finché insomma, anche il cane reclamava la cena.

Il punto è che stavamo seduti al tavolo e non più nella soffitta di Tizio, come al solito, a prendere il caffè, a parlare di lavoro, di politica, di tasse, detrazioni, lauree e vecchi tempi, che porca miseria uscire e rendersene conto è stata una presa a male.

Condire poi il tutto con la situation molto da vecchia coppia sposata che va a trovare l’amico single e barbuto (che comunque c’è sempre un limite alla barba, secondo me), è stata la botta finale.

Ah zì, seriously, mai più! Ed ora ti prego, chiamiamo amicounpòcoatto così ci fa sentire di nuovo gggiovani.

Però ogni tanto ci sta.

Eppoi ho ricevuto una bellissima chiamata durata troppo poco per i miei canoni, ma che m’ha fatto pensare che se i presupposti telefonici sono questi, dal vivo ci saranno scintille e parrucche rosse a non finire.

 

Non so che pensare.

Alla fine sono tranquilla, ho trovato un equilibrio, credo, penso, boh?, ma non del tutto stabile.

Mh, forse non si tratta di equilibrio, si tratta di aver imparato a rialzarmi, a cadere sulle ginocchia e continuare a correre senza preoccuparmi delle ferite, o di quanta acqua ossigenata ci dovrò mettere, e porca miseria se ho sempre avuto paura dell’acqua ossigenata.

Non sono andata avanti, non l’ho assimilata del tutto, e crollo con un niente.

Ma che devo fare?

Io vivo.

Senza di te, ma vivo.

E mi incazzo come una bestia anche se ti dedico un solo secondo al giorno.

Però tiro dritto, non mi volto, e piango un sacco, ma rido pure, giuro!

Ho di nuovo quella voglia di spaccare il mondo.

Non so come.

Non so dove.

Non so perché.

Ma ci sta.

Se poi tornerai, se poi troverò di meglio, non mi interessa.

Ora non lo voglio sapere.

So che un giorno t’affronterò a viso scoperto, perché mi conosco ed ho sempre bisogno di riscontri fisici, verbali, faccia a faccia, per capire e per capirmi.

Il fatto che mi tremassero le gambe solo vedendoti dall’altro lato del marciapiede, nascosta dietro a dei secchioni, non è di buon auspicio, ma è passato poco tempo, mi dico.

E sinceramente non so neanche perché sto scrivendo a te, adesso.

 

Ma quando arriva l’estate?

Quand’è che posso lasciarmi tutto alle spalle e farmi un tuffo in mare?

A me l’inverno piace, ma questo gelo inizia a starmi stretto.

Ho bisogno di lavare via un po’ troppi ricordi.

 

Byez, la Nana.

2013-02-20 21.14.06

Annunci

75 comments

  1. Anche per me prime votazioni ed ho dimenticato il telefono, il documento e le gomme ( necessarie per andare a votare ). La scrutinatrice era una mia maestra di elementari che mi ha salutata davanti a tutti dicendomi: Ah però, da piccola eri più magra!
    Questo davanti agli scrutinatori ( tutti amici di uno con cui mi frequentavo ) che ridacchiavano qualsiasi cosa facessi. ahimè.
    Per la canzone che ti ricorda LUI io ti consiglierei vivamente di cambiare le parole in qualcosa di ridicolo. Funzionò per me con una canzona di Colapesce. ( tra l’altro quello che me la fece conoscere era lo stesso amico degli scrutinatori… della serie: tutto torna e gira )
    Lui lo beccai all’uscita, bellissimo come al solito, e, non avendo secchioni dove nascondermi dissi la cosa più intelligente che mi passò per la testa: -ottima giornata per votare eh?
    poi me ne sono andata senza una risposta.
    Oh che commento inutile! Buona giornata!

    Mi piace

  2. Dovresti solo ingrandire il titolo del blog che manco si vede…
    lo sfondo sembra una t-shirt da fricchettone :D
    Però è bello è vero.
    Non piangere più sennò ti faccio tòtò sul culetto :P
    Io direi che è il momento di darti una scossa, aprire nuovi orizzonti, provare nuove strade, interessi….ci sono tanti modi di mantenersi vivi senza cadere alla minima oscillazione…

    Mi piace

  3. Ammazza che occhioni che c’hai.
    Lo sfondo mi ricorda quel caleidoscopio roboante che usciva quando la situazione si faceva critica in certi cartoni animati… tipo Lady Oscar :p

    Buona settimana, e nun ce penzà… l’estate arriva, ma prima godiamoci la primavera^^

    Moz-

    Mi piace

  4. Ok. Ce la posso fare. Sto dal PC. Questa volta il commento non andrà perso. Lo so, lo sento, lo percepisco.
    Solo che… ecco. Quello però era proprio bellino.
    Quindi ti dirò semplicemente che ci tocca così. Che la vita ha un qualcosa di sadico intriso nelle sue maglie, che ci si incontra e ci si separa…. e che molto spesso loro ci dimenticano relativamente in modo semplice, mentre noi stiamo qua ancora a piangerci addosso.
    Però… cioè, tu sei una ganza. Una coi coglioni! Una che alle 4 di mattina mi fa venire fame e ieri ho dovuto resistere stoicamente per non alzare e divorarmi qualcosa!
    Alcune volte le persone non si meritano il tempo che spendiamo per esse…ma se tu pensi che ne valga la pena… ce la poi ffa. Ce o so. T’oo dico io. Il mio senso de panda sbaglia poche volte. E., se stai leggendo non ridere.
    Daje Nana!

    Mi piace

  5. bellissimo questo template! :) ti si addice! colorato ed allegro come la vera Nana che conosco! ogni tanto ti lasci abbattere dal passato ma è normale. Vedrai che passeraà (l’ho già detto ma io te lo ripeto che non fa male! ) e presto arriverà pure la primavera con bellissime novità e tanti colori! perchè una persona bella come te merita di essere felice! :)

    Un abbraccio stretto stretto ed un bacio grande! :)

    Mi piace

  6. Piano, piano…tutta la sofferenza di adesso ti aiuterà, ci aiuterà, a crescere. E poi per esperienza vissuta: tutti ritornano, carica il bazooka e tieniti pronta.
    Rib

    Mi piace

  7. Ma quanto è psichedelicamente figo questo sfondo?! *____*
    La foto è bellissima ed i tuoi occhioni sono bellissimi.
    Se vuoi replicare la telefonata e non sei rimasta traumatizzata dal mio parlare estremamente rapido con voce da racchia,sai come trovarmi!:D
    E poi smettila di dire che ti sei sentita vecchia-quì c’è gente più anziana di te che legge e commenta. Tsk.
    E comunque sì, ammetto che se ti avessi vista nasconderti dietro ai secchioni epr spiare o uno o piangere al volante, pima mi sarei messa a ridere, poi ti avrei fatto una foto per fartela vedere in futuro per dirti “vedi che cose sceme facevi!” e poi ti avrei menato!!
    Ed anche io voglio l’esate.

    Mi piace

  8. Io non ho potuto votare ahimè, essendo qui costretta in terra hispanica…sai che un po’ mi manca la mia cara vecchia italia?
    la critichiamo tanto e da morire, io in primis, ma poi quando si è lontani e per tanto ci si accorge che non era poi così male, in fondo…
    Vabè, più che il posto mi manca la gente, si sa, sono le persone che fanno i luoghi cari, non il contrario!
    Piccolo OT nostalgico, perdon ;P
    E cmq, mia nanuzza, la foto è splendida, davvero.
    Sei bella, e non t’azzarda a storce il muso se te lo dico, sei bella punto e basta.
    C’è malinconia, una fottuta malinconia, ma la vedo la luce, quella rilassatezza nello sguardo che dice “Aò so tutta rotta ma nonostante tutto VADO AVANTI, CACCHIO!!”.
    E mi piace proprio per questo.
    Oltre che per i colori.
    E quindi un besito e un abbraccione anche da qui, oki??
    smuack :*

    Mi piace

    • Ma io credo che la nostalgia sia cosa buona e giusta.
      Alla fine se ti senti a tuo agio qui, nonostante tutti i problemi etc, è ovvio che ti manchi casa!
      Io comunque il besito e l’abbraccione me li prendo tutti, ma proprio forti!!!!
      Smuuuuack!

      Mi piace

  9. Dicevamo, prima cosa, il nuovo layout del blog è troppo figo.
    Ti rappresenta in pieno.
    Poi, una che piange in macchina al semaforo, mimando gesti hip hop, tipo yo bro, yo sister yo, ascoltando rap del più cattivo, ecco, io la trovo ‘na cifra figa. ‘na cifra vera!
    Il passato? La nostalgia? Perdere? Vincere? La forza? Le gambe che tremano? L’amore?
    Va bene. Fa parte della vita.
    È la tua vita, e va bene tutto.
    Sarà bello ricordarlo, far un po’.
    Andiamo avanti.
    E quel che dovrà essere, sarà.

    Ciao amica!

    r.

    Mi piace

    • Speriamo.
      SPERIAMO.
      Che sarà tutto un sacco vero, però porca miseria.
      Alle volte è insostenibile.
      Però dura poco.
      Poi passa, e mi sparo E.T. come da bimba e sto meglio.

      Con tanto lesbolove,
      Nana.

      (L)

      Mi piace

  10. Ma tipo sono l’unica che ha gli occhi che le fanno male leggendo su questo sfondo? Bello, anche se nuoce gravemente alla vista. :D
    Comunque cantare a squarciagola con le lacrime agli occhi è forse una delle azioni più catartiche e liberatorie che esistano, brava brava brava. :)

    Mi piace

    • Opsss!
      Fanno davvero male gli occhi??
      Ma non ti si vede lo sfondo bianco per i post?

      Comunque sì, liberatorio.
      Soprattutto se prendi a cazzotti il volante col rischio che ti scoppi l’airbag in faccia :D

      Mi piace

  11. Credevo di aver messo roba strana nel caffè al posto dello zucchero quando ho visto lo sfondo del blog….però è caruccio ;)
    Mi immagino la scena del semaforo, io anni fa ne feci una simile….solo che ero in movimento e la signora nella macchina davanti è accostata terrorizzata per farmi passare ahah ^^
    Ecco, però chissà perchè mi immedesimo nell’uomo single barbuto…mah.

    Per i ricordi da lavare non ti resta che vivere, perchè finchè c’è vita c’è speranza e perchè vivere è veramente l’unica soluzione….anche se confesso che nel temporalone romano di sabato avevo messo un pò di fiducia ma ho avuto solo una gran lavata ;)

    Mi piace

      • Certo che il sole di questi giorni ha aiutato, ma se evitava di diluviare proprio quando sono venuto nella capitale era meglio…si beh era meglio pure se non si rompeva il bus preso appena arrivato a termini con mezz’ora di ritardo…..mi sa che qualcuno mi aveva fatto il malocchio ora che ci penso ;)

        Prego psichedelica fanciulla piena di vita ;)

        Mi piace

  12. Insomma, quel periodo lì che sei rabbiosa, triste ma con tanta voglia di reagire e vivere. Zero paura di soffrire.
    Direi che va tutto bene. No? :-D

    Sta psicheledia, quel dread li poi…

    Mi piace

  13. sto leggendo i tuoi post senza un ordine preciso… mi sei stata simpatica dai primi commenti tuoi che ho letto da r. e devo dire che non sto cambiando idea…
    ma qui devo dirti assolutamente una cosa: in questa foto sei bellissima! e anche in quella del gravatar che è con la stessa maglia ;)

    lo sfondo mi piace, ma metterei un tema dove si leggono meglio i link della sidebar…
    è vero che sanguinano gli occhi per leggere lì :P

    Mi piace

    • Roberta..
      Io..
      Davvero..
      Grazie!!
      Ma sai di cosa?
      Oltre che per il commento, grazie per avermi contattata!
      Per avermi risposto lì, da r.!
      Sei una bella persona, tu (:

      Ps: dovrò provvedere a migliorare questo template, non voglio farvi diventare tutti ciiiiecati!

      Mi piace

      • grazie a te Nana :))
        a me piacciono le persone limpide e trasparenti come me…
        a te t’ho vista subito così e oltre a questo, pure intelligente e simpatica
        t’ho presa un po’ a cuore insomma… spero non ti dispiaccia! ;P

        per il tema, ieri quando ho visto questo tra le novità, ho detto “ecco! spero che lo veda la Nana e metta questo”
        detto fatto :D
        è bellissimo così, poi come hai visto, anche a me piace lo sfondo-tappezzeria, per cui, promosso in pieno!
        anche io però presto lo cambio, perché quello che ho è lì da un po’ e mi andrebbe di cambiarlo…

        p.s. ma la replica che ti ho fatto ieri sera da r. l’hai letta?
        eheheheeheh ;)

        Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...