MIODIOQUESTOPOSTE’LUNGHISSIMO.


Ok, c’ho girato intorno per un po’, però l’addà fa!

Non che sia un peso raccontare di questo splendido weekend, il fatto è che poi avrò la prova tangibile che sia passato, e che ora dovrò aspettare un po’ prima di riabbracciarvi tutti, e allora uffa, mi metto a sbuffare più di Chicca!

Lacrimucce a parte, per chi non lo sapesse (no, dico, è rimasto ancora qualcuno che non lo sappia?), questo weekend c’è stata una specie di raduno di bloggers, e dico specie perché poi in realtà s’è rivelata una rimpatriata di bellissimi squinternati!

Ma partiamo dal principio.

Nell’afosa mattinata di venerdì, avrete sicuramente avvistato una Nana che sfrecciava sulla tangenziale con la macchina del papà che non sa portare e che la fa sembrare una persona troppo seria, pronta a stritolare quel gran pezzo di donna che è harahel, che dopo mille ore di viaggio su Italo (ah, qualcuno ha notato che bei bagni abbia Italo? No perché noi conosciamo un tizio che ne è rimasto molto entusiasta!) è stata la prima a metter piede at Rome!

Ovviamente già il primo giorno mi sono fatta riconoscere, e per andare da Tiburtina a Termini c’abbiamo messo più di 40 minuti, quando ce ne vorrebbero 10 :D

Ma io l’ho fatto solo per farle capire che no, non ci sarebbe stata speranza con me, tant’è che la sera non mi sono smentita!

Un’ora a girare per il parcheggio, cambio di meta, parcheggio in doppia fila che massì tanto metto le quattro frecce..shalla!, e alla fine una bella, anzi, più buona che bella, scoperta!

Abbiamo mangiato il trapizzino che era qualcosa di paradisiaco, insieme ai supplì, perché venire a Roma e non mangiare i supplì è come andare a Napoli e non mangiarsi la pizza, o in Sicilia stando alla larga da cannoli e arancini! Nun se fa!

Il sabato ci siamo beccate, o meglio, lei s’è vista ed io li ho raggiunti dopo perché la burocrazia&trenitalia si erano impuntate per farmi fare tardi, di nuovo, con r. a Campo de Fiori, per mangiare un panino che fatico ancora a digerire.

Dopo il panino, e prima che volassero via gli ombrelloni, ci siamo mossi e abbiamo girato Roma..E siamo andati a Piazza Navona, e poi a Campo de Fiori. A Via del Governo Vecchio, e poi a Campo de Fiori. A vedere i negozi trash cheamenonpiaccionoperniente, e poi a Campo de Fiori.

E indovinate dov’è che abbiamo incontrato altri blogger?

ESATTO! A CAMPO DE FIORI!

Prima è arrivata alexiel80, amica di quello lì, ah sì, r., che è stata una piacevole scoperta, con cui abbiamo praticamente stretto subito visto che mentescoretta s’era improvvisato fashion blogger per un giorno, a Campo de Fiori, ed è stato mezz’ora buona a fare shopping per trovare qualcosa che si adattasse all’improvviso freddo boia che una volta comprato il giacchetto era finito.

Dopo c’hanno raggiunti quella gnoccona di DeathEndorphin e marco, che per una buffa coincidenza c’aveva già adocchiato a me, r. e harahel indovinate dove? No, non a Campo de Fiori, ma a Piazza Navona, dove tutti carini e coccolosi ci facevamo le foto, o meglio, io ed harahel facevamo le foto a noi, sapete no, per ricordo, r. a quanto pare era più preso dai sanpietrini, e allora..

Insomma tutti insieme allegramente c’avviamo a prendere il gelato più grande del mondo (licenza poetica), e poi altro giretto a via del Corso, e poi vi prego accasciamoci sulla scalinata di Trinità dei Monti che non mi sento più i piedi, e ancora ma come! siete passati per Fontana di Trevi e non avete tirato la monetina?! forza forza, andiamo! espresso il desiderio? come no!!, e poi il tramonto a San Pietro e l’autobus sfigato che non passa, e ciao Alice ci vediamo domani non uccidermi se ti sveglio all’alba, e poi annamose a sfonnà al Burger King!, e poi tutti a nanna che domani sarà un altro tour de force!

LA DOMENICA.

Ora, per la domenica, alla fine, qualunque cosa io dica non gli renderebbe mai giustizia.

Ma voi lo sapete che vuol dire abbracciare persone che hai sentito per più di un anno, che sanno molte cose su di te, e tu su di loro, a cui hai sempre voluto un bene dell’anima nonostante non sapevi manco se fossero umani od animali?

Ecco.

Ovviamente la mattina ero in ritardo, almeno non da sola, perché c’era anche L. in macchina, pronto ormai a conoscere tutte le persone di cui da fin troppo tempo sentiva parlare; dopo l’ennesimo messaggio minatorio del tipo ma se po sapè ndò stai! noi c’avemo fame! (il dialetto era questo, giuro), corriamo in stazione e..e..Oddio mi brillano ancora gli occhi!

Eccoli.

La coppia più bella del mondo: Orso ed uno alto con gli occhiali accanto a lui, meglio noto come Pako!

Stritolati per bene, stritolati anche marco ed harahel che ovviamente erano in orario al contrario mio, ci avviamo direzione Eur, dove avevamo appuntamento con una delle prime (e infatti poi è sparita, la capisco) con cui ho interagito qui sopra, e con cui hanno interagito anche Pako ed Orso, insomma, interagivamo tutti e quattro un tempo, finché Pako e Kefka nun se so dati, e c’hanno lasciato soli, a me ed Orso.

Aspettaspetta, io intanto che avevo bisogno di un caffè, continuavo a scambiarla con tutte le vecchiette dotate di permanente appena fatta (ma questo non diteglielo); uh, eccola che arriva! ora le salto addoss..no, ha fatto prima lei.

Insomma, da cinque che dovevamo essere quel giorno, siamo finiti in 8 a ballare l’alligalli, ah no, a mangiare al ristorante cinese, per poi morire sul prato agonizzanti. Gli altri, perché io ero stata eletta a Caronte, traghettatrice di anime quali r. (di nuovo, uff!), la sua amica a cui ho invidiato per tutto il tempo l’equilibrio, mnemeblog, e poi lui.

Il nostro panda rosso, il nostro Batman, il nostro ai tempi Punto G., colui al quale io ed Endo invidiamo tantissimo i capelli e lui non se ne fa una ragione, il dolce Punto e virgola G. !

Dopo l’Eur, siamo tornati a Termini, L. è stato rapito per andare al bagno mentre Kef e Pako tentavano di uccidermi, abbiamo provato a prendere un gelato buono ma niente, abbiamo salutato marco con la lacrimuccia, poi il gelato Algida ai popcorn e caramello che non sapeva né di uno né dell’altro, poi salutiamo anche Alice, poi L., poi grande shopping ma anche no, che la tazza subito l’abbiamo trovata, e poi la libreria enorme dove Pako ha fatto finta di saper leggere e di interessarsi, e poi..ah, no.

Questo non posso dirlo.

Insomma, la sera era arrivata e con essa pure il tempo degli abbracci e dei saluti, che tanto dopo 10 minuti già stavamo su whatsapp a parlare ancora, e così è tuttora.

Ah, tra l’altro, grazie G. per avermi fatto compagnia, e per aver urlato FORZA LAZIO, e per aver sparlato un po’ anche con me!

Insomma, per farla breve, sempre che sia possibile dopo ‘sto post chilometrico, è stata un’emozione unica incontrarvi.

Ma io non voglio scrivere nulla di strappalacrime, perché cavolo, ci dobbiamo rivedere presto, abbiamo ancora così tante cose da fare tutti insieme, e poi si aggiungerà tanta altra gente che purtroppo non c’è stata, ma fidatevi, c’eravate lo stesso! E alla prossima ci dovrete essere pure fisicamente. E no, non voglio obiezioni.

tumblr_lf18xshYA81qat25fo1_400

Byez, la Nana.

(:

Annunci

84 comments

  1. Ammazza quanto hai scritto!
    Ma una giornata così lo merita di sicuro!! :)
    La prossima volta vedrò di esserci, ma intanto vi invito tutti da me: Roma è vicina, è centro Italia, e sebbene non ci siano le bellezze dell’Urbe, ci sono bellezze naturali! XD

    Moz-

    Mi piace

  2. Mi è piaciuto tantissimo l’inizio e la fine del blog, il fatto che scrivere è come avere un ricordo sì, ma anche un pò come avere una prova che le emozioni belle sono già passate, e la malinconia spazzata da un nuovo progetto! E’ stato un racconto bellissimo, da stampare e incorniciare nell’anima !! Sei stata una traghettatrice infaticabile! Peccato che non ci hai portato in Campo dei Fiori : )

    Mi piace

    • Ma..ma..Che dolce che sei! <3
      E' stato un piacere traghettarvi alla deriva, anche perché alla fine la vera guida è stata Chicca!
      Alla prossima ci accampiamo direttamente a Campo de Fiori, così la vedrete, per davvero!

      Mi piace

      • E’ che sono un sentimentale …: ) Mi sono perso chi è Chicca? E anche mnemeblog, ho linkato ma mi da inesistente come blog !?! Comunque grazie a questo incontro ho conosciuto tanti bloggers interessanti che non seguivo prima! Ops mi sono accorto che lo pronunciavo male, Campo dè Fiori, non Campo dei Fiori!

        Mi piace

  3. Mai provati quei cosi triangolari ripieni!! Nemmeno i supplì romani..però in compenso la grattachecca de sora maria me la sogno ancora la notte!! *_* sbav..
    che bello leggere sto post…
    anche se prezzemolo di Gardaland non ho capito cosa centra Oo

    Mi piace

  4. Ma questo post è BELLISSIMOOOOOOOO!!!!! No davvero mi sembrava leggendo di essere tornata indietro nel tempo!:)

    Ma che buono il trapizzino!!!e poi con tutta la fatica che abbiamo fatto per riuscire a mangiarlo!:) ti sei dimenticata la parte: alla ricerca del distributore di benzina che altrimenti ci tocca spingere! Ahahahh

    Mi piace

  5. Bello, bello e bello!
    Ed ora ho anche scoperto cosa avete fatto Sabato!

    È stato davvero bello incontrarti, perché sei una persona squisita e piacevole come si capisce dal tuo blog! Eppoi… Quanto siamo pettegole?! Buahahaha!
    Un abbraccio stramegaiperfortissimo!

    Mi piace

  6. Ne approfitto per ri salutare tutti quelli conosciuti sabato, è stato davvero inaspettato e bello :D cmq due cose: 1. protesterò con Italo perchè nel treno dove stavo il bagno era piccolo!! 2. domenica ero in giro con la mia amica prima di andare in stazione e ad un certo punto le urlo “lììììì c’è campo de’ fiori, vero?!?!?!” tutta contenta…vi lascio immaginare il suo sguardo di compatimento….
    Ragazzi qua va fatto il bis assolutamente eh :D

    Mi piace

  7. Mi devo fare amico a prezzemolo!!!

    MA IO A CAMPO DEI FIORI NON CI SONO ANDATO!!!! :P Effettivamente se te l’avessi chiesto penso ci saremmo persi per Roma e a quest’ora ci ritroveremmo a Piazza San Pietro :P

    Mi piace

  8. Ciao Nanettaaaa!!!
    Al prossimo raduno spero di esserci anche io, sempre che non debba lavorare e che internet non mi abbandoni di nuovo per restare aggiornato (o io non riabbandoni internet). Per quanto riguarda whatsapp… ancora devo capire cos’è, ma non credo che col mio cellulare del 1964 funzioni…
    Nel frattempo ti abbraccio virtualmente.
    A presto,
    Andrea

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...