Ricomincio da me.


– Che c’è scritto su quell’anello?

– Free..

– Ah, e ti senti libera?

– Credo proprio di sì. Ho passato mesi sentendo il peso delle catene alle caviglie, ora però le cose sono cambiate.

– E se ti chiedessi di toglierlo?

– Ti attaccheresti al c..

 

Che ci volete fare?

La finezza non è il mio forte, si sa.

Mi sento abbastanza sicura di me per poter dire che è davvero tutto finito.

Sto bene.

Sono piena di cerotti, sapete no, quelli con sopra gli animaletti, qualche cicatrice qui e lì, un po’ di lividi, però sto in piedi.

Mi ci sono rimessa con le mie forze, ho affrontato la situazione a testa alta, consapevole del fatto che avrei potuto ricacciarmi in un brutto guaio, che magari vederlo, sorbirmi le cagate che escono dalla sua bocca, m’avrebbe riportato indietro nel tempo, in cui anche solo stare lì a guardarlo mi faceva tremare il cuore.

E invece no.

Ho visto come stavano veramente le cose, quanto poco abbia da condividere con questa persona, che non mi basta essere una presa a bene, che probabilmente sarà difficile trovare qualcuno che riesca a tirar fuori tutto quello che ho rinchiuso dentro di me, ma ciò non vuol dire che io debba accontentarmi di una persona che non ha la benché minima voglia di grattare un poco più sotto della superficie.

Si riparte da me.

Di nuovo.

Che i veri problemi sono altri, ed io voglio arrivare indenne a settembre, con un sorriso che accieca tutti quanti.

 

E dopo una giornata chiusa in queste quattro mura, direi che è ora d’andare a prendere una boccata d’aria fresca.

C’è bisogno di ossigenare il cervello.

 

Byez, la Nana.

Annunci

48 commenti

  1. satvo pensando che : l’amore è strano e incomprensibile .. amare non vuol dire esser amati. .. bellissimo è amare, sublime è esser amati, bellissimo se le due cose succedono contemporaneamente in attesa di questo un bel paio di vaff non fanno male .. kiss nana forza e coraggio … :lol:) .lol:)

    Mi piace

      • Figurati, non mi permetterei mai di giudicarlo. Seguivo solo le tue parole. Dagli stronzi ai matti il passo è breve ma devi ancora incontrare gli accoppiati, i separati, i padri e gli anziani.

        Mi piace

      • Noo! Aspetta.
        Io dicevo lo stronzo del futuro.
        Questo del presente (anche se sarebbe da dire passato) lo si può insultare come più ci piace, che se li merita tutti!
        Comunque dalla lista posso cancellare gli accoppiati, i separati e i padri.
        Gli anziani spero di evitarli, almeno finché non sarò anziana anch’io.

        Mi piace

  2. Ma a spostarti sulle donne, c’hai già pensato? Ché potresti venire a rimorchiare con me. Sennò mi butto io sugli uomini, e vengo a rimorchiare con te. Che ne pensi? Così, per variare, per farti fare due risate. Poi io so tantissime barzellette, lo sanno tutti che ne so tante. Pensaci! :P

    Mi piace

    • Ma le donne sono troppo complicate, e poi metti che io c’ho il ciclo, e ce l’ha pure lei, che famo? Se scannamo?
      No no.

      E neanche te che rimorchi uomini, che sennò mi fai concorrenza, non ho mica capito.

      Al massimo le barzellette me le racconti davanti a ‘sta benedetta birra :D Che poi rido di più a prenderti in giro per quanto saranno pessime!

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...