Abusare delle parentesi.


Ok, è stata un’assenza decisamente lunga, però stavolta non è colpa mia, GIURO.

Vabbè magari solo un pizzichino..

Niente internet, se non quello del cellulare, ma voi sapete quale finger in the ass sia lo scrivere dall’app di WordPress, perciò me ne sono tenuta lontana più che volentieri.

 

Nana ma perché eri senza internet? Che non paghi le bollette? Ah poracciaaa!

 

(Devo smetterla di farmi domande da sola. Mi risulto sempre un sacco acida)

 

No, è che ho cambiato casa, e spero tanto che miacugginamiacuggina si sia degnata di mandare la disdetta all’Infostrada, altrimenti sto pagando le bollette ai nuovi inquilini di mia zia.

 

By the way, è esattevolmente una settimana che vivo qui, in una casa piccina picciò, che sembra fatta su misura per me e per Briciola!

 

(In realtà ci sono delle pareti altissime che mi fanno sentire più bassa del solito)

 

Ci sono un sacco di finestre con un sacco di grate, e poi ci sono degli archi adorabili che separano l’angolo cottura dal salottinoinoino, anche se da uno studio più attento risultano essere particolarmente simili ai trittici dei santi, avete presente, no? Quelli con, per esempio, la Madonna al centro, mani congiunte e sguardo verso l’alto..Ecco. Dovrò farvi pervenire foto rappresentativa di me medesima in posizione mistica.

 

Ma blasfemie a parte, torniamo a noi :3

 

Nella camera da letto c’è un gigantesco armadio, che pensate, ormai contiene la maggior parte della roba che c’era nell’altra casa, tra cui due racchette (nessuno gioca né giocava a tennis), le più disparate musicassette (ho goduto come pochi nel ritrovare Woodstock, the concert), delle fotografie del babbo da giovane (troppo bello e troppo anni ’70), una lettera di mia madre mandata a papà durante le sue vacanze coi nonni, quindi penso fossero ancora fidanzatini tenerelli (paurissima nel vedere la grafia quasi uguale alla mia, però io scrivo piùbbello), ed altre cianfrusaglie random che erano state spedite nel sottoscala perché odiate, ingombranti, ma soprattutto finite in mezzo ai piedi in un momento in cui il culo pesava assai, e di arrivare ai secchioni non c’andava mai.

 

Ovviamente, come si può immaginare, sto sperperando i miei averi all’Ikea, a cui devo, tra le altre cose, le mie più sentite scuse, perché io viggiuro che il lampadario non volevo rubarvelo. Cioè quello si era messo nell’altro, ed io non me ne sono accorta, e neanche il tizio della sicurezza se ne è accorto quando ha controllato che avessimo pagato tutto, e mi sono sentita una brutta persona che già veniva 5€, però devo dire che quello omaggio sta bene anche al bagno.

 

(Già immagino un’orda incazzata di svedesi dai denti bianchissimi, guidati da Filippa, che scendono per punirmi, ma non mi trovano perché fuori dal loro campo visivo)

 

A parte il momento Diabolik, le cose qui vanno abbastanza bene, di disavventure ce ne sono, eh, tipo che per rimontare il piccì stavo per dar fuoco a casa, o che ancora non mi ricordo che sopra il bidet c’è un mobiletto e quindi tutte le mattine la vicina di casa si domanderà chi sia il barbaro che urla incazzato, la stessa vicina a cui abbiamo bucato una parete per montare la cucina, e caso dei casi è un’amica del compagno di mia madre, quindi è finito tutto a tarallucci e vino.

 

Ho anche adottato un gattino minuscolo che alla sera viene a miagolare fuori dalla porta, ed io, sempre in versione Diabolik, devo dargli da mangiare di nascosto altrimenti Briciola si fa rodere e non si fa accarezzare per tutto il giorno, salvo poi svegliarmi il mattino successivo con lei che mi fissa sul letto, sicuramente intenta ad immaginarmi come un grande, succulento, croccantino coi capelli.

 

Cheppoi, ora che mi cade l’occhio sulla data, oggi è 25/11/13, ed oltre a mancare un mese a Nasale (ansia e frustrazione), vi dico pure che mi sono dimenticata di festeggiare i due anni del mio blog il 14! Yeee!

Auguri Diario di una sBronzaaaaaaaaaa!

Due anni iniziano a farsi sentire, MA non voglio fare discorsi strappalacrime e da statuetta dell’Oscar perché quelli me li tengo tutti bellibelli per la fine dell’anno.

Oh yeah.

Vi farò piangere.

Preparate intimo rosso e fazzoletti, babies.

(Anche se detto così, pare brutto..)

 

Byez, la Nana.

Annunci

82 commenti

  1. No, ma guarda chi si rilegge. A parte che lo sfondo acidissimo con i colori spalmati sul muro è qualcosa che mi manda in trip totale. Due anni di blog? Miiiiii… ma dai?! :D Auguri. Cioè, ma auguri.
    Io non metto intimo rosso… poi sembro Babbo Natale sbronzo…

    Mi piace

  2. i fazzoletti sono per le lacrime da risate se mi vedi in intimo rosso ovviamente! ahahahaha

    Attendo ansiosa i discorsi strappalacrime :):)

    ps: sono 2 anni solo perchè non sei riuscita a recuperare il lavoro del vecchio blog. Non vale togliersi così degli anni giovincella! :P

    Mi piace

  3. Io mi sono commorso lo stesso, ma non chiedermi il perché, lo dico sempre che ho la lacrima facile… immagina cosa succederà alla fine dell’anno…
    Ah, scusa un attimo che parlo con il blog: auguri blog!
    Tornando a noi, ciao Nana! ;-)

    Mi piace

  4. Non sembri affatto invecchiata. Preferisco sentirti così di buon umore ma ho già in tasca due pacchi di fazzolettini, pronti per il post di fine anno. Tanti auguri per il blog e la nuova casa!

    Mi piace

  5. Io starei attenta ad uscire di casa, gli svedesi sanno essere pericolosi, a modo loro. Pensa a Ibrahimovic, ingaggiato dall’Ikea, che t’insegue incazzato perchè hai rubato un lampadario!
    Auguroni per il blog e per la casa nuova ;)

    Mi piace

  6. Pensavo che ti fossi data alla latitanza ma invece eccola qui pimpante e ironica che ritorna tra noi!
    Ben tornata.
    Domanda di un curioso sobrio: ma che razza di casa ti sei trovata? Pareti forabili, urla perfettamente distinguibili, mobiletto rasoterra o quasi, postazione da mistica e soffitti alti?
    Sai, sono come tutti gli orsi. Curiosi.
    Un grande abbraccio

    Mi piace

  7. Ma quante novità Nana, ma ti faccio un maxi mega iper augurio, per i 2 anni del blog, per questo trasloco, per il mobiletto del bagno sopra il bidet, per la vicina che ti vuole sicuramente bene ;), ma niente più fuoco ;) Un salutone! :)

    Mi piace

  8. Auguri Diario di una sBronzaaaaaaaaaa!

    :-D

    In bocca al lupo per tutto cara amica, sembra proprio che in questo lungo silenzio ti sia data un gran bel da fare per sistemarti al meglio. Sei diventata grande ormai… Mi ricordo quando eri piccolina piccolina, con tutte quelle insicurezze… Ora invece fai furti, bestemmi, fai atti vandalici ai vicini di casa e sai scrivere in inglese dita nel culo!

    FUCK THE SYSTEM

    L’anno prossimo facciamo una bella festa?

    Ciao!!! Ti voglio bene!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...