Indipendentemente inCAOSinata

#4 Cose che ho appreso dall’essere indipendentemente inCAOSinata


– Saccoccio è il male. Nonostante abbia un nome cosìbbbello, che riempe la bocca e che ti fa stare due ore davanti alle buste solo per ripetere saccoccio alla paprika, saccoccio alla marinara, saccoccio al rosmarino, saccoccio al saccoccio, non serve a cucinare i cibi, ma a dar loro dei super-poteri, vedi: pollo ancora crudo dopo tre ripassate in padella ed una cottura di 40 minuti al forno, che al morso di amicounpòcoatto s’è girato e j’ha tirato un ceffone.

– Vedere troppi finali di telefilm così vicini, ti distrugge sia fisicamente che psicologicamente. Non si fa in tempo a riprendersi da..che ecco che finisce..e allora..Nel dubbio, piangi.

– Una casa piccola limiterà notevolmente la tua vena artistica in quanto non potrai mai più giocare a Tetris coi mobili. O te, o loro.

– Ho ricevuto la mia prima pianta. Poco sole, acqua una volta a settimana. Perfetta. Solo che non riesco ancora a capire perché ci abbiano tenuto a scrivere sulle istruzioni don’t eat. Ok che sono ingrassata, PERO’.

– Non riuscire ad ordinare una colazione al bar, tutte le cazzo di mattine. Due cornetti, un cappuccino ed un cornettoUn cappuccino, un latte macchiato, un caffè e due caffè! – Un caffè, un cappuccino ed un caffè!. Barista prende in mano la situazione e decide lui per te.

– Aggiorno: Il Winner Taco è il mio nuovo credo.

– Quando si deve affrontare un lungo viaggio in treno, assicurarsi di avere un lettore mp3 carico, o il cellulare, o il giradischi, quello che volete, purché spari musica che riesca a sovrastare le urla del film giapponese del vostro vicino. Tre intense ore di arti marziali e acuti alla Tina Cipollari.

No-maria-io-esco-

– Capisci che c’è bisogno di ritornare a fare attività fisica quando anche lo stare a passeggio con un gelato in mano ti fa pentire di non essere sul divano addormentato mentre con la sigaretta dai fuoco a casa.

– Colleghi di lavoro che fanno il gruppo su Whatsapp decidendo di non scrivere più porcate perché ora c’è una signorina.

– Colleghi di lavoro che non pensano più tu sia una signorina dopo aver condiviso porcate peggiori delle loro.

– Qualcuno spieghi a quelli di Rock of Ages che Tom Cruise sudaticcio, tutto è tranne che rock.

– Cercare di scrivere un post che non parli esclusivamente di cibo.

– Riflettere sul fatto che, comunque, in queste settimane, la tua vita è ruotata attorno al cibo.

1526409_656507504396576_1629499343_n

Byez, la Nana.

Annunci

41 thoughts on “#4 Cose che ho appreso dall’essere indipendentemente inCAOSinata

  1. sono a dieta e le cose della buitoni gia pronte non me le posso permettere, come qualsiasi cosa di vagamente buono o saporito…ho imparato a gestire i gruppi di what’s up, tolgo la suoneria e fingo di non essere connessa. Ah, pace.

    Mi piace

  2. Ho capito una cosa nella mia ignobile esperienza.. se al lavoro c’è una signorina e dopo che questa ha superato brillantemente la prova del fuoco di giornate catartiche in mezzo a diversi colleghi uomini, allora puoi trattarla alla pari ed è uno di noi. E se ti accorgi di aver esagerato con i particolari, non ritrattare, non scusarti… hai fatto la minchiata? Bene, vai a bomba ed esagera… tanto ormai il danno è fatto. E la signorina non può che apprezzare il tuo spirito suicida! :D
    Ciao Nana! Sono millemila anni che non ti leggo!!!

    Mi piace

    1. Oh, zeus ♥ ccciao!
      Tu sì che sai come trattare le donne al lavoro! ahahah
      Hai ragione.
      Una volta che sei in ballo, balla! Che tanto di porcate ne diciamo tante anche noi.
      Diventerebbe tutto più liberatorio!
      L’importante è che non mi si rutti nell’orecchio.
      Uomo o donna che tu sia.
      Ecco.

      Mi piace

      1. Ma ciao Nana!! :)
        No, dai, io sono, in realtà, un signore… poi mi disegno brutto e cattivo :D
        Comunque sia è vera una cosa, se ormai sei andato oltre (e qua intendo senza essere offensivo eh), continua… balla, come dici te… tanto ormai il danno è fatto ahahahah! :D

        Niente rutti nell’orecchio, quello è di cattivo gusto! :/

        Mi piace

  3. I gruppi su uozzàpp sono il male in Terra.
    Sorelle e cugine (DUEMILA cugine, ché io sono di origini terrone, ricordiamolo) hanno avuto la brillante idea di crearne uno per tenere unita la famiglia anche a distanza… una cosa immonda, lo giuro.
    Voglio bene a sorelle e cugine, eh, ci mancherebbe, ma se sono andata a vivere a più di 1000 km da loro (e adesso saranno anche di più), un motivo ci sarà, no??
    Non dico che non dobbiamo più sentirci, ma leggere cosa stanno facendo/mangiando/pensando/guardando in ogni singolo istante della giornata, non mi fa sentire la mancanza della famiglia… piuttosto mi fa ricordare perché sono fuggita, a suo tempo!

    E sì, tra le cose che commentano in tempo reale, c’è anche Uomini e Donne, poiché due di loro sono appassionate telespettatrici di simili immonde trasmissioni.

    Mi piace

    1. Oddio, no!
      I gruppi in cui devistareperforza sono una condanna, un oltraggio alla condizione libera dell’uomo.
      Ti sono vicina, donna fiqua.
      Fatti forza, e spera che un giorno tutto questo finirà.
      Cioè, io dico no, Maria De Filippi sarà mica immortale?

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...