All I want for Christmas is food.


Qualcosa mi dice che il Natale è arrivato.

Non so se sia Michael Bublé, le lucine a prova di attacchi epilettici o lo sfilare di capi veramente troppo rossi, che vuoi o non vuoi, un po’ di male agli occhi lo provocano.

O se per via della canzone di firesidechats21 feat groupiedoll aka coffeegirl, che è da questa mattina che mi fa picchiettare il piede a terra, roba che neanche quando esta noche tramonta el sol mon amouuuur mon amouuur sparata nelle casse di una bancarella di cd a 3€ giù al villaggio di Natale del paese, me l’ha tolta dalla testa. E fidatevi, il ricordo di un Gigi D’Alessio vestito di bianco che canta e balla questa canzone, rosso in volto come solo lui sa essere, è qualcosa di traumatizzante.

Quest’anno ho praticamente fatto la spesa io per le feste.

Dire che sono fiera di me, è dire poco. Un po’ come sono fiera di me per aver ordinato i dvd nella nuova libreria di Z. in ordine alfabetico. Non vedo l’ora che li trasferisca tutti nella sua nuova casa, così da poter completare l’opera ed infine catalogarli. Sì, sono malata. Che vi devo dire?

Comunque, il fatto di comprare fisicamente delle cose utili per passare le tre fatidiche giornate, che da sempre mi tediano, è stato un po’ d’aiuto.

Ho meno paura del loro arrivo, ecco tutto.

Alla fine il Natale, se affrontato con cibi calorici e film d’animazione, potrebbe non funzionare?

No perché, avete presente quando si dice che è Natale tutto l’anno? Ecco.

Avevo una lista di cose di cui parlare, ma l’ho persa.

Era un post-it attaccato dietro al telefono, ma m’hanno detto che 1. è troppo da vecchi attaccare i post-it al cellulare, e 2. i post-it fanno troppo Francesco Sole, e Francesco Sole è il male.

Quindi mi sono scaricata un’applicazione che ha la stessa funzione dei post-it, e anche l’icona è un post-it, e tu praticamente scrivi su un post-it e quello rimane sul cellulare.

Mi sa di presa per il culo mista a pigrizia.

Credo che riprenderò a scrivere sui post-it, e a perdermeli.

Sull’ultimissimo c’ho scritto il mio numero di telefono e l’ho dato al corriere al quale ho aperto da appena sveglia, in tuta, senza trucco e con ai piedi dei calzini a pois.

Sembrava carino.

E poi a Natale siamo tutti più buoni.

Fortuna che si è rivelato un coglione.

Ah, beata singletudine.

Byez, la Nana.

Buone feste a tutti, guys!

Ci si rilegge tra due-tre chili!

10815829_10205653459606496_346981630_n

Annunci

38 commenti

    • Ecco.
      AGGIORNAMENTO: Assicurarsi prima che il corriere in questione non sia un tamarro coi cerchioni della macchina più grandi della macchina stessa.

      meeva.
      I brividi.
      ‘sciamo stare.
      hahahahah

      Mi piace

  1. Più leggo post in questo periodo e più mi sembra che il Natale risulti un peso e non una festa, un periodo di crisi anzichè un periodo di festeggiamenti e gioia.
    Vedremo come sarà sto Natale.. l’unica certezza è stare lontani da F. Sun e dai suoi libri (che mi auguro vivamente nessuno regali a Natale perchè altrimenti poi si possono fomentare odi e lotte famigliari di inaudita viulenza)

    Mi piace

  2. Ma sai che abbiamo una cosa in comune? Questa dannata app che mette i post-it. Io non mi riesco più a ricordare niente, penso sia colpa delle 40 scadenze una vicina all’altra o del fatto che non ho più voglia di ricordarmi delle scadenze…
    E ringrazio le app. Già. Le app.

    Mi piace

  3. questa cosa del “a natale siamo tutti più buoni” la dobbiamo un po’ rivedere!

    Augurissimo mia cara Nanetta! :) Un mare di abbracci e baci da trovare sotto l’albero che durino fino al Natale 2015! Poi ne riparliamo! :)

    Mi piace

  4. Se ero di cattivo umore, leggendoti mi sarebbe passato di colpo. Poiché non lo ero, mi sono divertito un sacco a leggere le tue frenetiche ore prenatalizie. Non riesco a pensare al postnatale. Dovrò tenermi la pancia (dal ridire).
    Certo che appena sveglia, fai concorrenza alla tazza, ammesso che sia una tazza, aggiuingo del caffè a scanso di equivoci.
    Nana, mangia e guarda DVD, guarda DVD e mangia. Felici e serene festività.
    Un abbraccione

    Mi piace

    • Dolceorsobianco!
      Un giorno t’offrirò un bel tè caldo con tanto, tanto miele, in quella tazza!
      Spero che il tuo Natale, e l’inizio del nuovo anno, siano stati piacevolmente piacevoli [:
      Qui tutto è filato liscio.

      Ti abbraccio!
      E auguri, un po’ in ritardo, ma calorosi!

      Liked by 1 persona

      • Gli auguri non hanno tempo. Si godono sempre. Sono lieto che le feste (natale e capodanno) sia filato tutto liscio. Qui abbiamo avuto ospiti sia per Santo Stefano sia per capodanno. Tradotto in italiano: lavoro, lavoro, lavoro. Solo oggi un momento di tregua.
        E va bene non lamentiamoci.
        Io ricambio gli auguri di tutto cuore. Spero che il trend positivo duri fino al 31 dicembre prossimo!
        Un abbraccio

        Mi piace

  5. Cazzo, per loggarmi c’ho messo un’ora, avevo quasi scordato la psw…
    Oh, niente… tanti ci sentiamo pure in privato, io e te, ai soliti orari improponibili, e ci siamo promessi di rivederci prima di capodanno!! Ma volevo lasciarti un segno pure qui, dove ci siamo conosciuti: auguri? Non lo so, io ti abbraccio, non sono scaramantico, nemmeno osservante di alcuna religione, ma se dirti auguri può comportare, per non so quale concatenazione di eventi, che tu stia bene, io ti dico auguri. E te ne voglio, di bene. :*

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...