Tu, tu mi spegni.


definiscimi una giornata no forse è una di quelle in cui ti svegliano gridando che c’è da spostare una macchina la tua e il paragone con Salvi ti irrita come la sabbia nelle mutande ma dai sono serio quand’è che puoi dire di avere una giornata storta? quand’è che sai che da quelle interminabili ore non caverai un ragno dal buco e aspetterai con ansia solo un momento quello in cui poggerai la testa sul cuscino e cadrai in un sonno profondo sperando magari in un rewind che alla fine ti sembra anche di aver sprecato una cartuccia così che in fondo non c’è un conto alla rovescia e allora ogni cartuccia dovrebbe essere buona e dovrebbe essere usata. allora? è una domanda a cui non so risponderti perché le mie giornate partono tutte male l’evento c’è nel momento in cui mi sveglio e canticchio potrei descriverti la sensazione che provo quando forse i mostri notturni si sono presi la serata libera per andarsi ad ubriacare ed io ho riposato e mi sveglio piena di energie e voglia di vivere. ecco quella saprei descrivertela ma una giornata storta proprio non ci riesco perché sono fatta così agito le braccia e cerco di rimanere a galla e tu lo vedi che ogni tanto ce la faccio ma poi vado giù affogo e io non lo so perché arriva un momento in cui smetto di lottare succede così e basta e ok diamo la colpa agli sbalzi d’umore e a marzo pazzo pazzerello ma qui è così sempre tutto l’anno tutti gli anni si lotta ma non è detto che si vinca e allora oggi come stai? perché io ti vedo e me lo chiedo me lo chiedo spesso ma non posso mai venire da te e dirti cos’hai cos’hai fatto a che pensi perché poi tu ti chiudi a riccio ed io mi ritrovo con in mano un pugno da darmi allo stomaco sono sincero a volte vorrei darlo a te e farti sentire come ci si sente ad esser sempre tenuti a debita distanza guarda che mica tutti sono qui pronti con le forche guarda che io lo so lo so benissimo ma la forca ce l’ho in mano io e non c’ho più voglia di pungolare nessuno a me piace stare per fatti miei ecco tutto non mi prendere in giro se stai sempre alla ricerca di qualcosa di qualcuno ma io sono così sono curiosa di natura e poi come pretendi di trovare qualcuno che sappia domare il fiume in piena che ci ho dentro senza cercare non dico disperatamente ma un minimo un guardarsi attorno è solo un mettere il naso fuori il mio e finisci sempre col fare confusione e stare male lo so per questo poi mi do una pausa e chiudo tutto e butto la chiave e chi s’è visto s’è visto funziono a cicli di tot tempo non ci posso fare nulla sarà comunque visto che un altro pugno nello stomaco non lo voglio ti dico che oggi è stata una brutta giornata e non per il ciclo non per la guancia gonfia le conversazioni al sapore di niente ma perché mi sono sentita sola. è successo per caso lo ammetto mi sono seduta nella sala d’aspetto e mi è crollato tutto addosso io le vedevo le pareti che stavano cedendo e venivano verso di me però non riuscivo ad alzarmi ho provato anche a gridare ma nulla e avrei voluto stringere una mano ma niente insomma io mi sono resa conto che affronto tutto da sola e mi chiedo se ne valga la pena ma non importa poi tanto è entrata l’assistente bionda e mi ha fatto accomodare e il dolore fisico è stato più forte di quello emotivo una specie di consolazione allora sono viva e se volessi potrei stringerla una mano quindi niente è passata così ecco sei contento ora no che non sono contento.

Byez, la Nana.

Annunci

19 commenti

    • Orsocandido, c’hai pensato che potrebbe esser la mia come la sua? O che magari siamo la stessa identica persona?
      Che io ho una figura maschile prorompente dentro.
      A volte c’ho bisogno di farci due chiacchiere, sai com’è, è più razionale di qualsiasi donzella conosca.

      (Stasera te ne mando due di baci)

      Liked by 1 persona

  1. Per cercare di trovare le parole giuste a una bottiglia lanciata nell’oceano che aveva dentro un messaggio, per me
    Quando mi sento giù lo sai cosa faccio? Penso che il mio cuore batte 100.000 volte al giorno.. anche una giornata storta può diventare bella.. e poi ”certi periodi neri, spettacolari” come dice il mitico Vasco, l’unico che conosco, possono essere anche i più belli, a volte

    Mi piace

    • Hai trovato le parole migliori che ci potessero essere, credo.
      Ma io affogo nei periodi neri, cerco di andarci fino a fondo, e ok, a volte fa malissimo, però la risalita è sempre qualcosa di assurdamente assurda.
      Proverò a pensare che il mio cuore batte centomila volte al giorno, allora.
      Ci proverò davvero.
      Poi ti dico se funziona anche per me, o se dovrò trovare altri espedienti.

      Come puoi vivere a testa in giù?

      Mi piace

  2. questo post mi spaventa. molto. posso solo augurarti ogni bene, il problema è che la forza che ti serve per tenere sollevato il mondo e impedire che ti schiacci non la puoi prendere in prestito, dev’essere la tua… perciò boh, non so cos’altro dire, non so nemmeno a cosa possano servire queste mie parole, è che mi hai spaventato (e non solo me, credo)… forse bisognerebbe organizzare una colletta per finanziare le sbronze dei mostri notturni…

    Mi piace

      • Beh, sono contento che siano servite (chi l’avrebbe detto? Il mondo è incredibile, succedono le cose più assurde…), sono così contento che mi sono ricomparse le maiuscole… Spero proprio che in futuro mi passerai sensazioni più belle, come è già successo molte volte (sì, sono mesi che passo di qui e ne vale sempre la pena, sei qualcosa di spettacolare, immagino te l’avranno detto in tanti). Saluti e ogni bene

        Liked by 1 persona

      • Mi hai preso alla sprovvista.
        Il tuo nick, è vero, non mi è nuovo. Però tu non hai un blog, e io di solito vado sempre a guardare chi mi scrive, chi mi segue, chi passa velocemente.
        Ti ringrazio per queste belle parole.
        Davvero..
        In questo momento mi fanno bene, mi hanno fatto sorridere..
        E no, non me lo dicono in tanti [:
        Ma so di non essere nulla se non un casino di ragazza!

        Mi piace

  3. Essere un casino di ragazza è tanta roba… :)
    Comunque non ho un blog, ma ce l’avevo fino a settembre, poi l’ho chiuso perchè non mi sembrava un granchè e adesso vago cercando di restarmene zitto, qui ho fatto un’eccezione perchè mi sono spaventato (scusa se mi ripeto), ma adesso tu mi tranquillizzerai dicendomi che la situazione è meno grave di quel che mi immagino, vero?

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...