Diario

Slow down the iron that runs in my veins.


Questa mattina mi sono svegliata con voglia di fare cose.

Allucinante.

Questo post sarebbe dovuto iniziare così, il 3 marzo.

Poi è successo uno spaghetto aglio ed olio, un treno da prendere di corsa, un non ti vedo eccoti ti raggiungo, una passeggiata, due gelati, tre rose, un black diamond, e tante, tante storie, insieme alla voglia di fare un passo in più.

Ed un ristorante cinese pazzesco.

Perché boh, il magnum faidate sembrava davvero troppo poco calorico.

In realtà oggi, 5 marzo ancora per poco, non è che sia proprio la serata giusta per scrivere, perlomeno non qui.

ho appena scoperto che perlomeno e
per lo meno sono entrambi corretti.
figata.

Snorlax mi ha suggerito XIII Emendamento, ed io ho pianto l’impossibile.

Se mi volete un po’ bene, se non me ne volete (e questa seconda opzione la vedo comunque poco plausibile), ma soprattutto, se vi volete bene, guardatelo.

Io c’ho aggiunto anche L’Onda, per chiudere in bellezza.

Non vi dico che peso sul cuore ho adesso.

***

Durante il viaggio di ritorno, nell’aria suonava Wolf Larsen. C’era un sole tiepido, nascosto da qualche nuvola passeggera.

Si stava davvero bene.

Così bene che mi è venuta voglia di abbassare un po’ il finestrino.

Ho pensato che saranno mesi che non cambio aria. Fino a che punto si può dare la colpa al clima? Voglio dire, una volta ogni tanto dovresti sentire la necessità di ossigeno nuovo, oserei pulito, ma qui a Roma non è che sia dei migliori.

Però mi succede di cambiare spesso strada, se ne ho la possibilità.

Nuovi tragitti, scorciatoie, panoramiche, mi godo il viaggio o sono di fretta.

Per un po’ dovrò farcela coi miei soli piedi.

L’aria non mancherà di sicuro.

La colonna sonora, neanche.

Byez, la Nana.

Annunci

21 thoughts on “Slow down the iron that runs in my veins.

    1. Veditelo perché merita!
      Io L’Onda non l’avevo mai visto ma praticamente c’è tutto Sense8 dalla Tedeschia XD

      Un Black Diamond sarebbe T. hahahahahah
      Così l’ha chiamato il tipo delle rose.

      Mi piace

    1. emendare
      e·men·dà·re/
      transitivo
      1.
      Liberare da imperfezioni o da difetti, con modificazioni o correzioni.
      “e. lo stile”
      2.
      Riferito a disegno di legge, apportarvi emendamenti.
      riflessivo
      1.
      Correggersi moralmente (anche + da ).
      “e. da una colpa”

      La 1, la 2 o la 1?

      Mi piace

    1. Io credo di salvarmi perché comunque sono in provincia.
      I romani li ho visti arrivare da “emigranti”.
      E non è che mi stiano così antipatici, solo che Roma per certi versi è ostica.
      Ma forse è un problema di tutte le bellone, essere un po’ difficili :)

      Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...