Diario

Ma se ci siamo persi, qualcuno ci dovrà recuperare.


Ci sono certe frasi che, cristo, ti rimangono impresse anche a distanza di giornimesianni, e ogni tanto le senti far capolino dal profondo di quello stomaco che ultimamente non ti lascia proprio più in pace.

Sei lì che ci pensi, ci ripensi, analizzi, le fai tue per poi prenderne le distanze.

Fossero state pronunciate anche una sola volta, qualcosa magari uscito male, lasciato lì a galleggiare nell’aria aspettando solo l’indice che lo avrebbe fatto scoppiare.

**

Credo che, arrivata a questo punto, sia giusto ammettere a me stessa di essermi allontanata dalle persone che ritenevo amiche.

Ok, le cose si fanno sempre in due, e per questo immagino sia stato così semplice.

Un giorno ci sei, il giorno dopo non ci sei più.

Non è colpa di nessuno, non è successo niente di grave.

Forse i rapporti hanno un punto d’arrivo, e noi abbiamo fatto un percorso lungo tutta un’adolescenza, a volte bello, altre meno, forse complicato e, fatemelo dire, un po’ pieno di troppe paranoie, ma c’è stato.

Ognuno ha preso la propria strada, vive la propria vita, le loro a volte si incrociano ancora.

Io mi sono tirata fuori da tutto.

Non sono mai stata propensa per i rapporti a metà, purtroppo.

Mi frenano, mi sento sempre fuori luogo, non so mai cosa dire.

 

**

Perché le persone si interessano davvero solo dopo averti perso?

**

Ho sempre paura di esser soffocante, così come ho il terrore di ricadere in quei circoli viziosi di smania di controllo e di poca fiducia.

Magari la stanchezza non aiuta.

Anzi no, niente scuse.

Sono atteggiamenti viziati, quelli. Ed io voglio essere più forte della paura di essere ferita.

**

Sogno spesso.

**

Ma voi, questo continuo tremore nel petto, lo sentite?

Avrei bisogno di più autostima.

Dovrei smettere di pensare che non sarò mai abbastanza, ma è difficile staccarsi da una convinzione quando te lo sei sentito dire per tutta una vita.

**

Vorrei un pensiero.

Uno solo.

Vorrei qualcosa per me.

**

Byez, la Nana.

Annunci

25 thoughts on “Ma se ci siamo persi, qualcuno ci dovrà recuperare.

      1. Io non credo fosse una bufala, semplicemente ha avuto un inizio, un suo percorso e come per la maggior parte dei rapporti, una sua fine.
        Magari un po’ male fa, però spero non fosse tutta aria fritta, ecco.

        Mi piace

      1. Forse quell’equilibrio lo si raggiunge solo se si è in pace in primis con noi stessi, e non intendo il raggiungimento del nirvana o chissà cos’altro. Dico solo amarsi e capirsi un pochino di più.

        Liked by 1 persona

  1. Le relazioni sono un casino ! Sono convinto che tutto parte da noi stessi che le viviamo e le persone coinvolte con noi, in qualche modo sono il riflesso di quello che siamo. Sono anche convinto che, le persone che nonostante tutto ci stanno vicino, hanno superato quasi tutti i limiti e le incertezze di ciò che non va. Si sta insieme, amici o storie sentimentali, a prescindere da tutto.
    In fondo vogliamo tutti le stesse cose.
    Star bene e migliorarsi per quel che si può.

    Per me, comunque sei e rimani una grande anche se probabilmente non ci conosceremo mai. Però questi nuovi (ormai quasi vecchi) strumenti ci danno la possibilità di parlarci, confrontarci, ascoltarci, e chissà… Migliorarci !

    Ciao !

    Mi piace

    1. Nella vita mai dire mai :)
      Ti ringrazio comunque!

      E’ vero, ci vuole tanto coraggio e pazienza e amore in senso lato per camminare al fianco di un amico o di un amore.
      Accettare gli altri è difficile tanto quanto accettare sé stessi.
      Credo solo che anche questo serva a crescere e rinnegare la realtà dei fatti non porti da nessunissima parte.

      Liked by 1 persona

  2. “Ognuno ha preso la propria strada, vive la propria vita, le loro a volte si incrociano ancora. Io mi sono tirata fuori da tutto.” –> è un pensiero che ogni tanto si ripresenta e nelle ultime settimane è tornato a darmi parecchio fastidio.. Mi convinco che se anche fossi rimasta, ora mi sentirei peggio di così.

    Mi piace

    1. E se già parti per lo più consapevole del fatto che staresti male “lì”, vuol dire che la scelta, seppur dolorosa, è stata quella giusta.

      Da un lato hai il taglio netto che fa male, è un dolore lancinante che ti tramortisce, ma da quale prima o poi ti riprenderai perché la vita va così; dall’altro hai il forzarti a restare e inevitabilmente perdi pezzi di te stessa in giro.
      Bisogna capire quanto ne valga la pena.

      Liked by 1 persona

  3. Ahi. Vorrei scriverti qualcosa di sensato, quello che di sensato può sperare di scrivere una che è in realtà una sconosciuta che ti legge e che potrebbe avere scritto questo post. O forse potrei averlo scritto qualche settimana fa… Cosa è cambiato da allora? Questo sarebbe sensato (capire e) scrivere. Ma io non ne ho idea cazzo. Ho ballato con una sconosciuta. Sul serio, ho ballato e mi sono sbloccata perché amo ballare ma lo facevo solo più sotto la doccia. Poi mi è capitata lei in veranda (figurati, la ex di uno appena conosciuto, si sono presentati da me insieme), e ci siamo messe a ballare in un angolo, mezzo nascoste da un armadio,, solo a metà canzone mi son piazzata io nella metà di veranda dove mi si poteva vedere un po’ meglio, cercando di non modificare di una virgola il mio modo di muovermi. Non lo so se può essere utile, sembra una di quelle metafore dell’oroscopo di brezny (o sembra anche un esercizio di stile e uno sfoggio di ego sul blog di un’altra però oh, ho smesso da un po’ di scrivere meno e peggio per paura che gli altri pensino che voglio mettermi in mostra. è la rete, siamo in mostra comunque)… Però magari sì, perché mi sembra sia proprio quello il momento in cui ho ritrovato l’autostima. Quando sono tornata a ballare

    Liked by 1 persona

  4. Le amicizie cambiano man mano che cambiamo noi. C’è chi fa percorsi in qualche modo simili e si continua ad andare affiancati perchè ci si continua a capire, a volte invece capita che si cambi (o si cresca) e le strade ci allontanano. E le distanze che si creano son tali che non ci si trova più, non ci si capisce più. E capita anche, e questo è successo a me, di guardare quelle persone che in passato hanno diviso con te paure e paranoie e dire “ma siete ancora ferme li?” e tu vuoi andare avanti e liberarti di quei meccanismi malati e vedere come si può restare così fermi ti fa mancare l’aria.

    Liked by 2 people

      1. Non credo che lo si permetta…credo che capiti. Vuoi o non vuoi non guardiamo più il mondo con gli occhi di dieci anni fa e neanche noi siamo gli stessi. Magari non riusciamo più ad apprezzare certe cose o a sentire vicine quelle che altre persone son diventate.

        Liked by 2 people

  5. io ho molte persone che ho perso, ma alcune di queste le ho ritrovate. con altre ancora c’è solo stata un’evoluzione del rapporto.
    non sono sicura che siano rapporti a metà, ho sempre visto l’amicizia come una fusione, un uno + uno che diventava uno ciccione.
    pazienza e fiducia nana.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...