iononsopiùdite


E’ da ieri sera che mi godo il silenzio di questa casa.

Che poi, il verbo godere non credo sia tra i più appropriati.

Ammetto che mi sentivo come in trappola, con le mani immobili, le gambe rigide, la bocca asciutta.

Ho chiuso gli occhi per disperazione verso l’1.30.

Alle 6 ero già in piedi a fare colazione ascoltando una voce familiare, sperando di sentire l’oroscopo del segno del Cancro, niente. Ancora niente.

I riti, il destino, le coincidenze.

Il sapore amaro nella bocca di entrambi.

non riuscivo a capire cosa dovessi fare per farmi credere. io sto bene. è così difficile?

A quante cose non dovrei dar peso, eppure.

 

Sabato tra uno scaffale di Ikea e l’altro, ti avrei voluto dire che tra un po’ passerà questo dolore, ma non l’ho fatto. Ho solo ascoltato il tuo malessere, abbracciato un po’ di quella sensazione di sconforto che ti prende quando si volta pagina. Avrei voluto dirlo a te, a lei, a me stessa.

 

Vorrei dei ritorni, nella mia vita.

Tu, nel tuo stranissimo modo, l’hai fatto.

Senza troppi giri di parole.

ti posso scrivere quando mi gira? devi.

Che poi potresti anche non farti sentire più.

Non importerebbe, mi andrebbe bene lo stesso.

 

Sono finita in ospedale una settimana fa, è stata la mia prima volta.

Niente di rotto, sto bene.

Fuori ci sono stati loro per tutto quel tempo. E se mi vieni a chiedere perché non mi interessi più di tutta quella gente che si frequentava, ti dico che è colpa loro.

Sono loro che m’hanno fatto capire cosa sia davvero l’amicizia, la famiglia.

 

ho le unghie lunghe i capelli iniziano ad imbiancare ho la pancia e non riesco a toglierla non dormo più come prima non voglio più stare a sentire le stronzate di questi cantastorie tutto fumo e niente arrosto

forse sto invecchiando.

pazienza.

pensavo peggio.

 

fumo un’altra sigaretta nel silenzio di casa mia.

adesso è tutto ciò che mi serve.

 

Byez, la Nana.

15 commenti

  1. Passavo di qui per caso , o per fortuna
    non capisco il 90% di quello che hai scritto
    ma quel 10% l’ho trovato molto carino ,
    “Cambia piaceri , ma non cambiare amici”. (François-Marie Arouet )
    Get Well soon

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...